Home Page
Home Page

Servizi - Autocertificazione

Descrizione

Consiste nella facoltà riconosciuta ai cittadini di presentare i propri stati e requisiti personali mediante apposite dichiarazioni sottoscritte dall'interessato (dichiarazione sostituiva di certificazione), in sostituzione delle tradizionali certificazioni rilasciate dagli uffici competenti.

Inoltre l’autocertificazione ha titolo definitivo: ciò significa che il cittadino non deve presentare alcuno dei certificati sostituiti dall’autocertificazione, neppure successivamente alla conclusione del procedimento avviato.

Vi sono pochi casi, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in cui devono essere esibiti i tradizionali certificati: pratiche per contrarre matrimonio, rapporti con l'autorità giudiziaria, atti da trasmettere all'estero.

Dichiarazioni che si possono autocertificare:
  1. Residenza;
  2. Cittadinanza;
  3. Stato libero;
  4. Nascita;
  5. Esistenza in vita;
  6. Residenza e cittadinanza;
  7. Residenza e stato libero;
  8. Residenza, Cittadinanza e stato libero;
  9. Stato di famiglia;
  10. Stato di famiglia e cittadinanza;
  11. Stato di famiglia e residenza;
  12. Stato di famiglia, residenza e cittadinanza.
Documentazione richiesta

Per avvalersi dell'autocertificazione, è necessario prioritariamente preoccuparsi di compilare il modulo previsto che non è soggetto ad alcuna autenticazione.

Informazioni

Dov'è utilizzabile

L'autocertificazione è utilizzabile solo nei rapporti con le amministrazioni pubbliche intendendo tutte le Amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, le istituzioni universitarie, le aziende e le amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni e Comunità montane, I.A.C.P., le camere di commercio e qualsiasi altro ente di diritto pubblico (compresi gli enti pubblici economici).
È inoltre utilizzabile nei rapporti con imprese esercenti servizi di pubblica necessità e di pubblica utilità (Poste, ENEL, Telecom, Aziende del Gas, ecc.); non può invece essere utilizzata nei rapporti fra privati o con l'autorità giudiziaria nello svolgimento di funzioni giurisdizionali.

Dichiarazioni non veritiere

L'amministrazione pubblica può provvedere d'ufficio ad accertare la veridicità di quanto dichiarato dal cittadino. Il rilascio di dichiarazioni non veritiere è, d'altra parte, punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.

Costi

La firma apposta dall’interessato in fondo all’autocertificazione NON DEVE ESSERE AUTENTICATA e quindi l’autocertificazione non è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo, ma è gratuita.

Tempi

Grazie all’autocertificazione il cittadino può evitare di richiedere i certificati necessari ad avviare una pratica presso un ufficio.

Modulistica

In preparazione .......

 

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Sito validazine CSS w3.org Sito validazine XHTML w3.org Level Triple-A by Docendata - Milano ( Page generated on isp242 in 0.00479 seconds )